Accademia MIBES: Medicina Integrata, Benessere e Salute

Piattaforma eLearning
Vuoi vedere gratuitamente 5 minuti di questo e altri corsi?
Clicca qui per iniziare la tua prova!




    In relazione all'informativa sulla privacy:
    Autorizzo al trattamento dei dati

    Davide Lucchi

    Strumenti clinici integrati per l’osteopata: Frequenze del movimento permesso in osteopatia – Corso blended


    Applicare le neuroscienze e la medicina dell’informazione per gestire i pazienti con metodo

    Corso in modalità blended - Attestato incluso

    350,00900,00

    + IVA

    NB: hai la possibilità di pagare anche in 3 rate mensili!

    Scegli l'opzione che fa al caso tuo!

    Una volta acquistato il corso, potrai vedere la parte teorica per sempre!

    Il Livello I e il Livello II sono disponibili!

    Il giorno 14 marzo 2024, dalle ore 20 alle 22, si terrà il webinar di approfondimento per il Livello II.

    La parte pratica del Livello II si terrà a Piacenza nei giorni

    • 5-6 aprile 2024

    NB.: il limite per iscriversi alla pratica del II Livello è il 20 marzo 2024.

    Per rimanere aggiornato sugli altri livelli, controlla questa pagina, iscriviti alla nostra newsletter, seguici sui social o scrivici a info@accademiamibes.it!

    Il III livello è in prevendita!
    Acquistando ora questo livello, avrai il libro del docente – Frequenze del movimento permesso in Osteopatia: Concetti, metodo e correlazioni cliniche. Manuale di neuroscienze applicate – in omaggio!

    NOTA: se oggi acquisti solo la parte teorica, per acquistare in futuro la parte pratica, entra col tuo account nella piattaforma eLearning, vai nella pagina del corso e scorri fino in fondo così da trovare le istruzioni per l’acquisto.

    Durata: 17 ore (teoria) e 3 seminari (pratica)
    Livelli: 3
    Moduli: 10 (livello I), 4 (livello II), 9 (livello III)
    Crediti ECM: nessuno
    Programma completo in pdf: scarica

    Se hai partita IVA ordinaria, l'acquisto del corso è detraibile al 100% come spese di formazione secondo il D.D.L. 2233

    I

    SCOPRI DI PIÚ SUL CORSO E SUI DOCENTI!

    DESCRIZIONE DEL CORSO

    Il corso ha lo scopo di rendere l’operatore in grado di gestire lucidamente, sia dal punto di vista osteopatico sia clinico, dinamiche di cui solitamente non si occupa: aspetti endocrini, metabolici, immunologici, ma anche psicoemozionali o neurocognitivi.

    Ad esempio, il bambino con disturbo specifico dell’apprendimento presenta, anche alla nostra osservazione, delle specifiche disfunzioni che possiamo e dobbiamo leggere per poter stimolare in maniera efficace una riorganizzazione delle sue capacità adattative su quel preciso piano.
    Queste precise osservazioni corrispondono ad una consapevolezza elevata del peso clinico del disturbo del paziente. Tutto ciò presuppone una nuova e moderna rilettura dei principi di lavoro in osteopatia tradizionale e una forte integrazione di contenuti teorici di neuroscienze e di fisiologia umana.

    Contrariamente a tanti corsi tecnici, questo corso mira all’apprendimento della capacità di lettura della salute del paziente. Quest’ultima è da intendersi come la potenzialità che ha il sistema di recuperare a 360°, relativamente all’impatto che la sua condizione clinica ha su di esso.
    Quanto pesa il dato problema di stomaco? O di ansia? Oppure di attenzione? O di sonno? Esiste un filo conduttore?

    Grazie a questo corso, sarà possibile leggere e soppesare con precisione il livello di incidenza che hanno le componenti centrali e periferiche del movimento; compresi i riflessi vestibolari, oculovestibolari, la condizione ortottica ecc.

    Si tratta di una applicazione pratica di neuroscienze e di medicina dell’informazione: una mentalità “informatica” ci guida nella riprogrammazione delle attività complesse del corpo.

    Non è un corso per tutti: è necessario rimettersi in gioco per rileggere in una diversa chiave ciò che diamo per scontato al fine di aprirci alla possibilità di accedere a strumenti di lavoro insospettabili fino ad ora.

    Di certo, su ogni piano, su ogni terreno, la condizione del paziente si è stratificata in modo complesso nel tempo e non è più possibile comprenderla leggendone gli effetti finali. L’enorme possibilità che abbiamo è leggere “in vivo” l’attività del sistema e il tipo di stimolazione che esso stesso richiede per elevare il proprio potenziale organizzativo.

    Il corso si divide in tre livelli progressivi. Ogni livello è composto di varie lezioni teoriche su presupposti, metodo, applicazioni cliniche, esempi pratici.
    Per favorire l’apprendimento degli argomenti esposti, per ogni Livello sarà proposto un webinar di confronto col docente diretto a coloro che hanno visionato la parte teorica. Allo stesso modo, quando sarà raggiunto un numero minimo di iscritti, per ogni Livello sarà organizzato il relativo seminario di pratica in presenza.
    Per partecipare ai Livelli II e III del corso è necessario partecipare ai livelli precedenti: nello specifico, per vedere la parte teorica del Livello II bisogna prima vedere la parte teorica del Livello I, così come per vedere la parte teorica del Livello III bisogna vedere la parte teorica degli altri due livelli. Lo stesso discorso vale per la parte pratica.

    REQUISITI PER PARTECIPARE

    Il corso è aperto a tutti gli osteopati professionisti e agli allievi della formazione di base, meglio se agli ultimi 2 anni di corso.

    FINALITÀ ED OBIETTIVI

    Il corso si prefigge di: 1) guidare il discente nella pratica e nella conoscenza delle dinamiche intrinseche di adattamento, in modo che dal suo studio sia possibile recuperare le informazioni significative della storia del paziente, ben ad di là del suo racconto anamnestico; 2) creare la consapevolezza nell’induzione dei precisi processi terapeutici necessari al ripristino della Salute; 3) saldare un preciso parallelismo tra i dati osteopatici e quelli clinici; 4) integrare le conoscenze osteopatiche con le neuroscienze per comprendere appieno i processi di adattamento dell’organismo.
    Tutto ciò si svolge in tre successivi livelli.
    Il I livello parte dai dati somatici, indicativi dei sistemi di controllo neuromuscolare e visceromotorio periferici, e recupera, in una chiave nuova e articolata coi successivi livelli, le conoscenze di base e le casistiche più diffusamente incontrate negli ambulatori di osteopatia, ma con una visione finalmente slegata da rapporti lineari di causa/effetto e da tecnicismi.
    Successivamente, il II livello, presenta una visione del tutto moderna dei cosiddetti fluidi aprendo lo scenario dell’attività biologica, endocrina, metabolica del sistema indagato.
    Per ultimo, il III livello rivolto allo studio degli aspetti legati al controllo corticale e quindi neurologici, cognitivi, psicodinamici con una lucidità e forza mai vista nell’approccio osteopatico.
    L’autore ha anche pubblicato nell’agosto del 2022 un manuale con lo stesso titolo, che ripercorre le tappe di questo corso.

    ELEMENTI DISTINTIVI

    Il corso, alla 5^ edizione e per la prima volta su questa piattaforma in versione “blended”, è tenuto da un docente di lunga esperienza sia professionale – maturata con 15 anni di lavoro in equipe che ha permesso la sperimentazione del metodo proposto su una casistica di circa 30.000 pazienti e confronto con medici specialisti e altre figure sanitarie – sia didattica, grazie agli anni di insegnamento e direzione didattica nella formazione di base e post-graduate.
    Si offre una visione complessiva del funzionamento e interazione dei sistemi corporei nella loro complessità, riferendosi a principi di fisiologia, biofisica e neuroscienze consolidati, oltre che una traduzione puntuale degli elementi osteopatici in ambito clinico.
    Dopo la necessaria formazioni teorica su presupporti e basi del metodo, oltre che sulle specifiche tecniche calate nelle casistiche specifiche anche grazie alla presentazione di sessioni ideali di lavoro pratico in studio, sarà possibile interagire con l’autore tramite un webinar, prima di aderire eventualmente ai seminari pratici, per ognuno dei tre livelli del corso. Ogni livello amplia ed integra le informazioni dei precedenti, sia in senso teorico che pratico.

    DOCENTI DEL CORSO

    DAVIDE LUCCHI

    Classe 1973, fisioterapista dal 1997 e osteopata dal 2007, ha sempre operato nella formazione di base e post-graduate in anche come direttore didattico. Autore di un testo metodologico nel 2022, ha esperienza in ambito pediatrico e sportivo ad alto livello. Nel 2012 ha fondato il centro polispecialistico Health a Piacenza.

    FILIPPO BONGIORNI

    Docente assistente nelle sessioni pratiche.
    Classe 1994, osteopata dal 2016, lavora al centro Health in equipe a stretto contatto con l’autore, docente ed assistente nelle altre versioni di questo corso. Master in osteopatia pediatrica nel 2019.

    APPROFONDIMENTI DAL BLOG

    “Strumenti clinici integrati per l’Osteopata” – Come riscrivere l’impatto osteopatico in termini valutativi e terapeutici

    L’obiettivo di questo corso nasce dalla volontà di fornire un metodo e una visione complessivi che consentano – partendo dall’osteopatia – di partecipare al ragionamento medico, di leggere il peso della storia di ogni paziente, a prescindere dal suo racconto, e di rilanciare così processi terapeutici nel corpo in grado di produrre un autonomo e tangibile cambiamento nel processo di salute. Sono molti i corsi di osteopatia che affrontano argomenti di complessità in fisiopatologia, ma nessuno fornisce strumenti precisi in ambito osteopatico integrando conoscenze che arrivano da ambiti quali la medicina dell’informazione e le neuroscienze. Continua sul blog